Protocollo di ricerca per la metafonia

Scopo

Verificare l’esistenza effettiva e le caratteristiche delle voci paranormali. Comprendere se le voci possono essere attribuite a personalità indipendenti sopravvissute alla morte somatica (Defunti).

 

Procedura

Verrà richiesto il controllo dell’ apparecchiatura attraverso la quale sembrerebbe verificarsi il fenomeno e la procedura adottata. Si trascriveranno le caratteristiche dell’ apparecchio in oggetto. Attenendosi alla modalità di comunicazione della persona che tenta il contatto, verrà richiesto al metafonista di porre domande specifiche preliminari per evitare che parole, frasi o eventuali comunicazioni possano essere ricevute ed interpretate in maniera totalmente casuale. Le domande in questione dovranno necessariamente avere risposta univoca e certa affinché ci si possa sincerare di essere realmente in contatto.  Non sono ammesse domande vaghe (almeno nella fase iniziale dell’esperimento). Esempi di domande preliminari:

 

  • Mi chiamo Fabrizio, puoi ripetere il mio nome? 
  • Mio figlio si chiama Giuseppe, puoi ripetere il suo nome? 
  • In questo momento cosa sto tenendo in mano? (Prendendo un qualunque oggetto)

 

L’ esperimento verrà effettuato con il metodo scelto dal metafonista ed è possibile effettuare tale procedura anche on-line. Se si tratta di una comunicazione tra due persone (metafonista e persona che cerca il contatto) ci si assicurerà a priori che nessuna informazione circa la vita e i lutti della persona target siano conosciuti dal metafonista stesso. È possibile effettuare tale procedura anche sperimentando per proprio conto.

 

Conclusioni

L’ Associazione terrà una registrazione audio o video (in accordo con i presenti e sempre nel pieno rispetto della privacy). L’ intera sessione verrà poi trascritta e, sulla base della coerenza nelle risposte, verrà stilata una relazione dell’intero esperimento. La registrazione originale può essere trattenuta dal metafonista o dalla persona che tiene il contatto. Qualunque modifica successiva della registrazione stessa, se non verificabile, non verrà considerata probante.